Item image

Chinese Museum

Our Amenities

Own this business?

Museo Missionario Cinese e di Storia Naturale

Nei lunghi 40 anni trascorsi in Cina, il Padre Egidio Santoro ebbe modo ed accortezza di comprare alcuni oggetti che gli sembravano interessanti, e conservarli con altri che gli furono regalati, avendo nell’animo un segreto desiderio di portarli un giorno in Italia, dove istituire un piccolo museo cinese per poter parlare ancora della Cina e dei suoi problemi. Ciò avvenne nel 1946 quando, ormai giunto alla età di 62 anni, credette opportuno lasciare il campo di lavoro e tornarsene nella sua Massafra.

Purtroppo Padre Santoro non potè realizzare completamente il suo sogno, perché fu raggiunto dalla morte a Taranto il 18 dicembre 1962.

museo sava

Finalmente nel 1963 il Padre Provinciale dei Frati Minori di Lecce, P.Egidio De Tommaso, iniziò l’esposizione del materi ale cinese sistemando gli oggetti in alcuni stipi e tavoli vetrati, usufruendo di un ammezzato del palazzo cinquecentesco inglobato al Convento dei Frati Minori di Lecce.

murales_museoL’arricchirsi della collezione originaria con altri reperti pervenuti da Taiwan, dove nel frattempo si era recato un gruppo di nostri frati Salentini e nello stesso tempo la necessità di dare una conveniente collocazione alle importanti collezioni naturalistiche del padre De Tommaso, dettero a P. Tommaso Leopizzi l’idea di creare una nuova sede museale al secondo piano del Convento S. Antonio a Fulgenzio a Lecce in via monte San Michele, 4. Durante i 25 anni di attività il Museo si è arricchito di considerevoli lasciti naturalistici come la collezione Salomi, Marcucci, i reperti del Gabinetto Scientifico del Liceo dei Frati Minori di Lecce, ecc. Ciò ha fatto risultare inadeguata la sede, anche per cedimenti della struttura, per cui nel 2005 i frati destinavano a sede del Museo il Convento San Francesco in Sava (Ta), ove dopo tre anni di lavori di ristrutturazione si è realizzata una sede dignitosa per le varie collezioni e per il prezioso patrimonio librario già presso questa sese.

Il Museo oggi, sistemato in 12 sale, comprende la sezione di Cultura Cinese e quella di Storia Naturale a sua volta così divisa: fauna marina (crostacei, pesci, madrepore, coralli, echinodermi, poriferi, conchiglie), fauna terrestre (coleotteri, lepidotteri, rettili, mammife-ri, uccelli), minerali, fossili, erbario.